Palermo

Posted on by

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Palermo (Palermu in siciliano) è un comune italiano di 655.875 abitanti, capoluogo della provincia omonima e della Sicilia.

Sede dell’Assemblea regionale siciliana, è il quinto comune italiano per popolazione dopo Roma, Milano, Napoli e Torino e trentunesimo a livello europeo; è, inoltre, il principale centro urbano della Sicilia. L’area metropolitana di Palermo, che comprende il capoluogo siciliano ed altri 26 comuni, conta una popolazione di 1.044.215 abitanti.

Estesa lungo l’omonimo golfo e adagiata sulla pianura Conca d’Oro, così chiamata per via delle colorazioni tipiche degli agrumi, essa è circondata completamente da una cinta muraria naturale: i monti di Palermo.

La sua storia millenaria le ha regalato un notevole patrimonio artistico ed architettonico che spazia dai resti di mura puniche per giungere a ville in stile liberty, passando da residenze in stile arabo-normanno, chiese barocche e teatri neoclassici. Per ragioni culturali, artistiche ed economiche è stata tra le maggiori città del Mediterraneo ed oggi è fra le principali mete turistiche della regione e del Sud Italia e tra le maggiori mete crocieristiche del bacino mediterraneo.

Già capitale nel 1816, e poi seconda città per importanza, dopo Napoli, nel Regno delle due Sicilie, prima del 1861, Palermo subì un declino economico con la nascita del Regno d’Italia.

Geografia

La zona di Palermo era in origine un’ampia pianura tagliata da molti fiumi e torrenti ed ampie zone paludose adesso bonificate, circondata da alte montagne (i Monti di Palermo le cui cime sono spesso ricoperte dalla neve durante la stagione invernale).

La pianura di Palermo, si affaccia sul Mar Tirreno, ed insieme ai monti alle sue spalle forma la Conca d’Oro. La disposizione del comune si estende lungo la fascia costiera, con poca penetrazione nell’entroterra. I fiumi che esistevano sono scomparsi o scorrono ancora sotto terra.

Dalle montagne discendono giù fino al mare delle vallate create nel corso dei secoli dall’erosione delle acque. La Valle dell’Oreto è la principale, ed attraversa la città. La valle delimita una linea di demarcazione tra la periferia ed il centro.

Clima

Secondo la classificazione dei climi di Köppen, il clima di Palermo appartiene al gruppo denominato Csa: clima temperato delle medie latitudini con la stagione estiva asciutta e calda ed inverno fresco e piovoso (clima mediterraneo). Le stagioni intermedie hanno temperature miti e gradevoli. L’estate è arida e calda, generalmente torrida e frequentemente ventilata grazie anche alla presenza delle brezze marine; non è raro sentire lo scirocco, il vento africano che, seppure in rari casi, fa impennare le temperature massime oltre i 42 °C (record storico di 45,5º registrati all’Osservatorio Astronomico di Palermo) ma con tassi di umidità che possono scendere anche sotto il 15%.

Simboli

Lo stemma del comune di Palermo è così descritto dallo statuto comunale: « di rosso all’aquila romana d’oro ad ali aperte, tenente con gli artigli una fascia carica delle iniziali S.P.Q.P »
L’origine dello stemma non è certa, alcune fonti lo fanno risalire ad una concessione del 1154 di re Guglielmo I di Sicilia mentre altre all’epoca romana.

Il gonfalone del comune di Palermo è un drappo di colore rosso, frangiato d’oro caricato dell’aquila romana d’oro ad ali spiegate, tenente con gli artigli una fascia carica delle iniziali S.P.Q.P..

Un altro simbolo della città è il Genio di Palermo, antico nume tutelare del luogo.
Simboli del turismo e della cultura araba palermitana sono le cupole rosse della Chiesa di San Giovanni degli Eremiti e di San Cataldo, e della periferica San Giovanni dei Lebbrosi.

Fonte

La descrizione sopra è presa dall’articolo di Wikipedia Palermo, con brevetto CC-BY-SA. La lista completa di coloro che hanno contribuito alla stesura dell’articolo è disponibile qui.
Le pagine non sono in alcun modo affiliate o appoggiate da chiunque sia associato all’argomento.