Vercelli

Posted on by

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Vercelli (Varsèj in piemontese) è un comune italiano di 46.979 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia in Piemonte. È l’undicesima città del Piemonte per numero di abitanti. La città è situata a metà strada tra Torino e Milano e sulla sponda destra del fiume Sesia.

Geografia

La città di Vercelli è situata nella pianura padana alla quota di 130 metri sul livello del mare a nord-est del Po e sulle rive del Sesia. L’intera zona che circonda la città è pianeggiante ed è ricca di corsi d’acqua e canali (tra questi ultimi il più celebre è senz’altro il canale Cavour) che permettono una abbondante irrigazione del territorio fondamentale per la coltivazione del riso. La città si trova a metà strada tra le due città di Milano e Torino e tra Novara e Biella. La città si trova su un territorio con rischio sismico quasi nullo.

È nota la produzione di riso e le vaste risaie nel vercellese.

Dista 62 Km da Milano, 64 Km da Torino, 23 Km da Novara, 57 Km da Alessandria e 42 Km da Biella.

Cultura

Insieme a Novara ed Alessandria, Vercelli è sede dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”: sono infatti ubicati gli Uffici amministrativi ed il Rettorato, nonché la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo.

Arte

Nel suo centro storico, nonostante la presenza di alcune pesanti alterazioni del dopoguerra, spiccano la medievale piazza Cavour, quasi completamente circondata da antiche case porticate e dominata dalla mole della medievale Torre dell’Angelo, alcuni antichi palazzi rinascimentali, barocchi e qualche antica casa-torre medievale, l’imponente duomo in stile prevalentemente neoclassico ma soprattutto la celebre Basilica di Sant’Andrea, capolavoro assoluto del romanico-gotico nel Nord Italia.

Altra visita merita la chiesa di San Cristoforo per la presenza dei bellissimi affreschi di Gaudenzio Ferrari, uno tra i più grandi pittori rinascimentali del Piemonte.

Altra emergenza di particolare impatto è anche la Sinagoga, opera ottocentesca dell’architetto Giuseppe Locarni, caratterizzata da una particolare facciata a bande bicolore in pietra arenaria.

La città è nota anche per le sue collezioni artistiche come il Museo Camillo Leone e soprattutto il Museo Borgogna, la più importante pinacoteca del Piemonte dopo quella della Galleria Sabauda di Torino.

Dal 9 novembre 2007 anche la ex-chiesa tardo romanica di San Marco, già mercato coperto, è stata adibita a museo: per i primi 3 anni sono previste mostre curate artisticamente con la collaborazione della Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

Vercelli è inoltre un piccolo centro culturale in quanto sede della più antica università del Piemonte risalente al ‘200.

Vercelli è una delle tappe della Via Francigena, cammino di pellegrinaggio per Roma. Si trova una menzione di Vercelli (XLIII Vercel. – numero di tappa, da Roma) nel 990, nella descrizione dell’itinerario di Sigerico. Viene citata anche nella Divina Commedia (Inferno).

A Vercelli vi è anche una moderata offerta musicale. Tra le poche iniziative di musica dal vivo, è da sottolineare il famoso Concorso Internazionale G. B. Viotti e il Viotti Festival che ogni mese ospita i più celebri musicisti insieme all’Orchestra Camerata Ducale.

Fonte

La descrizione sopra è presa dall’articolo di Wikipedia Vercelli, con brevetto CC-BY-SA. La lista completa di coloro che hanno contribuito alla stesura dell’articolo è disponibile qui.
Le pagine non sono in alcun modo affiliate o appoggiate da chiunque sia associato all’argomento.